Ci chiamiamo Riciclamiche perché all’inizio il gruppo era composto di sole sei donne, conosciutesi all’interno del Gas.piterina, gruppo di acquisto solidale di Perugia e dintorni. Una frequentatrice del gas, Silvana, ci  mostrò una shopper fatta con la stoffa di un ombrello rotto che portava sempre con sé in borsa. Da quel giorno iniziammo la raccolta degli ombrelli rotti e che ci ha portato a cucire oltre cento borse per la spesa collettiva, riducendo al minimo l’uso delle buste di plastica.

Perché ombrelli rotti, vi starete chiedendo? Beh, provate a farci caso, le strade sono piene di ombrelli abbandonati, l’ombrello rotto è  simbolo dell’usa e getta!

BORSE

Decidemmo di incontrarci per fare shoppers da ombrelli rotti, oltre che per scambiarci la spesa. E qualche mese dopo, coinvolti direttamente dalle difficoltà economiche dei nostri fornitori contadini, invece di limitarci a comprare, pensammo di fare qualcosa di più per sostenerli.

Era il 2010 quando iniziammo a fare laboratori gratuiti di riciclo creativo per adulti e bambini e un piccolo banco di baratto-regalo all’interno dei mercati di biologico della città.

Vivendo a pieno il mercato dei coltivatori diretti ci siamo accorte che la cultura vera – la conoscenza antica e universale – è il valore aggiunto che si porta a casa quando si fa consumo critico. Non è soltanto cibo sano quello che compriamo. Questo tipo di sapere non si trasmette con uno scambio di merce basato su un compromesso economico. Si condivide davvero solo se c’è uno scambio di relazioni umane. Il mercato è il cuore della città, la piazza in cui nasce la politica, in cui la gente si conosce e si confronta. Le donne sono il motore di un’economia positiva.

Tra di noi ci sono mamme, casalinghe, disoccupate e precarie subissate di ore di lavoro malpagato. Siamo straniere, italiane, meridionali e settentrionali, ma ogni giorno che passiamo insieme ci fa sentire meno spaventate di fronte alla crisi globale. Abbiamo la risposta nelle nostre mani, ma ci serve un gruppo più ampio per farla funzionare davvero.

noi

Il nostro sogno è quello di creare un circuito per lo scambio equo e solidale di beni e servizi che non contempli il ricorso al denaro. Vogliamo una rete perugina che sia una grande Banca del Tempo, Università dei Saperi e, al tempo stesso, un modo per fare solidarietà a Km0integrazione e intercultura.

Il progetto Riciclamiche va avanti senza sosta. Siamo sempre alla ricerca di una sede, anche se per ora ci consideriamo delle nomad workers. Va ricordato che senza l’aiuto dell’associazione Fuori dalle scatole che ci offre un pò del suo spazio per depositare il materiale dei mercati di baratto, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Nel 2010 eravamo solo 6 e tutte donne; oggi abbiamo riciclamici che seguono il nostro esempio in diverse parti d’Italia.
Abbiamo due date fisse al mese:

Umbria Terra Viva (a Piazza Piccinino, in centro, a Perugia ogni 1° domenica del mese)
Genuino Clandestino (a Ponte S. Giovanni, in Via Cestellini, ogni 3° sabato del mese)

Dall’attività delle Riciclamiche sta prendendo vita anche un nuovo gruppo di acquisto solidale, scambio di cibo e autoproduzione, il Ga²s.Ponte. Alcune di noi sono rimaste gaspiterine, altre hanno lasciato il gas originario e stanno cercando di aprire la strada anche a chi abita in periferia.

Se volete potete partecipare salvando dalla pattumiera ombrelli rotti, tappi, cera di avanzo di vecchie candele, telefonini e macchine fotografiche, vecchi ma funzionanti, retine della frutta o delle cipolle… e tutto quello che pensate sia un peccato buttare perchè ancora riutilizzabile!

Annunci

»

  1. sophie ha detto:

    buongiorno,
    volevo sapere come vi organizzate? quando vi incontrate e dove? Fatemi sapere!
    Poi ci vediamo spero alla fiera della Nuova terra

    • Là Riciclamica ha detto:

      Ciao Sophie,
      noi al momento non abbiamo appuntamenti fissi ma se ti interessa fare qualcosa con noi( noi ne saremo molto felici!) scrivici a riciclamiche@gmail.com così ci scambiamo i contatti e ne parliamo a voce.
      A presto!

  2. oreste ha detto:

    ma che bell’idea …complimentissimi 🙂

  3. rosanna ha detto:

    bravissime è un’idea geniale.ho pensato anch’io di inviarvi qualche svolta.in bocca al lupo ROSANNA

  4. This is very fascinating, You are an overly professional blogger.
    I’ve joined your feed and stay up for in the hunt for more of your great post. Also, I have shared your web site in my social networks

    • riciclamiche ha detto:

      Hi Rene, thank you very much. We appreciate a lot your subscription. Even if we are far away our passion for recycle often help us in establishing great relationships with friends all over the country. Your is the first comment from abroad. You are welcome in Riciclamiche community!

  5. Cosetta ha detto:

    Bravissimissime, mi e’ sempre piaciuta l’idea del recupero ,del riutilizzo .. ti da una grande soddisfazione ri- usare gli oggetti o trasformarli in altro

    • riciclamiche ha detto:

      Grazie Cosetta per il tuo supporto. Se sei a Pg o dintorni magari potremmo condividere direttamente i nostri interessi. Sabato siamo a Ponte San Giovanni per il mercato del Baratto. Speriamo di conoscerci dal vivo!

  6. mara ha detto:

    Buongiorno care Riciclamiche!!
    sono una amica di una delle “Riciclamiche” e vorrei fare i miei complimenti a tutte voi perchè so quanto impegno e sacrificio personale ci vuole per portare avanti iniziative di questo tipo…I miei migliori auguri! mara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...